lunedì 16 ottobre 2017

Eleonora d'Arborea


Eleonora d'Arborea appartiene all'epoca in cui la Sardegna era divisa in giudicati 
(fra il IX ed il XV secolo).
Figlia di Mariano IV di Arborea e di Timbora de Rocabertí, 
governò sulla Sardegna centro occidentale alla fine del 1300
Ritratto di Eleonora all'interno della chesa di San Gavino Monreale
 Statua di Eleonora a Oristano
Da wikipedia.org

Il castello di Monreale sorge in cima ad una collina, ad un'altezza di circa 280 metri, nel comune di Sardara. La sua posizione permette di ammirare l'intera piana del Campidano fino a Cagliari. Insieme ai castelli di Marmilla e di Arcuentu, nel 1309 segnava il confine tra il giudicato di Cagliari e quello di Arborea. Nel 1324 si ha la prima attestazione dell'uso di Monreale come residenza regale, anno in cui Ugone II di Arborea, accampato nei pressi di Pabillonis affrontò e sconfisse in battaglia i pisani nel territorio di Sardara 


Concerto di giugno


La primaria di San Gavino insieme durante il concerto di Giugno

Cortile interno della scuola di Via Foscolo
(Foto gentilmente fornite da sig. Salvatore)



domenica 24 settembre 2017

Inaugurazione Inizio Anno Scolastico 2017 – 2018


SARDARA PALESTRA VIA CALABRIA

Il simbolo delle istituzioni: LA SCUOLA, LE ALUNNE E GLI ALUNNI



Video realizzato da prof. Matzeu con la collaborazione dei docenti e delle docenti


Ecco alcune foto della cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico
SAN GAVINO MONREALE PALESTRA DI VIA FOSCOLO



Il centro per la formazione di ciascuna cittadina e ciascun cittadino










Si ringraziano: il Sindaco dott. Carlo Tomasi per le graditissime parole dedicate all’importante ruolo che riveste la scuola nella nostra comunità, il Vice Sindaco sig. Nicola Ennas, i parroci Don Elvio e Don Pierangelo, i musicisti e il Direttore d’orchestra della banda musicale San Gavino Monreale, tutto il personale addetto ai servizi, i docenti e le docenti, il fonico prof. Vacca, i genitori e gli ospiti presenti. Un grazie sentito anche all’artista locale Sig. Sergio Putzu che ha regalato alla scuola uno dei suoi pregevoli dipinti.
Grazie per la collaborazione e per come la festa scolastica è risultata di qualità e di successo.  

lunedì 31 luglio 2017

La Costituzione e i diritti del fanciullo - Progetto in verticale



Il giorno 21 aprile le classi dei tre ordini di scuola si sono incontrate nei campetti di via Calabria per la realizzazione di un grande Gioco dell’Oca, dove i bambini divisi in gruppi, con componenti dei diversi ordini di scuola, hanno rivisitato in forma giocosa i contenuti degli argomenti affrontati (Costituzione e Diritti del Fanciullo).
I ragazzi delle 3e della Secondaria si sono prestati con grande disponibilità all'organizzazione del campo per il grande gioco dell’Oca. In ogni stazione si potevano trovare delle domande specifiche sull'argomento trattato oppure un gioco sempre inerente i Diritti del Fanciullo. 



Ecco alcuni giochi



Dopo aver percorso le varie stazioni, ecco un grande girotondo per la gioia di tutti!!



Nella giornata del 06 giugno le classi 5e della Primaria si sono incontrate con le classi 3della scuola Secondaria di 1° grado per uno scambio di informazioni sul lavoro svolto sulla tematica della Costituzione e i diritti del Fanciullo. L’incontro è stato arricchente per tutti gli alunni che hanno seguito con grande attenzione ed interesse i vari interventi.


In un primo momento i ragazzi di 3a hanno illustrato agli alunni di 5a i loro lavori sui Diritti dei bambini


Poi è stato illustrata la finestra con i diritti del bambino violati in alcuni paesi del mondo quali: l’Africa, l’America Latina e l’Asia.

Inoltre hanno illustrato le attività illegali presenti nella società, attività che ledono i diritti di tutti i cittadini.

Dopo aver concluso la loro esposizioni sugli argomenti trattati, ci si è recati tutti insieme nei locali della scuola Primaria dove gli alunni delle classi 5a  hanno esposto il loro lavoro sui Diritti del bambino e la ricerca e l’analisi delle parole per stare bene insieme. Si è partiti dalla lettura di una filastrocca scritta da Don Ciotti, per poi continuare man mano l’analisi e il significato delle varie parole per stare bene insieme.



I ragazzi di 3a  hanno seguito in silenzio e con attenzione i bambini che esponevano le loro argomentazioni sulle tematiche che scaturivano dall'analizzare le varie parole prese in esame.


Al termine dell’esposizione i ragazzi tutti insieme e reciprocamente si sono applauditi e soddisfatti hanno continuato ad interagire tra loro. La loro gioia e il loro entusiasmo sono la nostra forza.


lunedì 3 luglio 2017

Opere creative

Scuola Secondaria di Via Foscolo

Laboratori d'ARTE



Svariati sono gli spunti offerti per un approfondimento e una riflessione su determinati argomenti che sono stati inseriti nelle vere e proprie opere d’arte che brillano all’interno del nostro Istituto scolastico.


Ora è veramente piacevole percorrere gli anditi, il cortile, l’aula magna, le scale e alcune aule perché c’è qualche cosa di nuovo, di inimmaginabile fino a qualche anno fa. Basta soffermarsi per un attimo ad ammirare vere e proprie armoniose opere d’arte. 


Era un corridoio austero, alquanto buio e poco gradevole da percorrere, ma inevitabilmente i nostri occhi si immergono ora in un’altra realtà vivace, colorata, sensazionale e fantastica.


Eccoli, ben esposti e in evidenza i quadri che ci tengono compagnia ogni mattina e ci aspettano tutti i giorni per provocarci nuove emozioni e sensazioni.


Per un attimo ci fanno sognare e ci fanno partecipi di un mondo visto dai nostri alunni/e. Nulla è dato per scontato, ma piuttosto ci tuffiamo in un mondo nuovo, ricco di idee e di nuove bellezze: la creatività allo stato puro.



Ecco che cosa ha insegnato la docente Caterina Aresu: “ragazzi e ragazze non abbiate pregiudizi e siate capaci di volare con la vostra fantasia creativa. Non fermatevi al primo ostacolo e non perdete mai l’entusiasmo, ma siate molto pazienti ed appassionati per scoprire davvero quanto siete meravigliosi!”





Complimenti a voi ragazzi e alla docente d’Arte Caterina Aresu che avete realizzato queste belle opere e avete ricercato la curiosità del nuovo, trovando il giusto entusiasmo di mettervi alla prova, per riuscire a rendere concreta la vostra crescita intellettuale, culturale e civica.





Ancora complimenti!!!!!!!!